Rendi la tua casa sicura per il coniglio!

La nostra casa potrebbe essere piena di pericoli per i nostri amici pelosi che amano rosicchiare tutto!

Partiamo dalle temperature. Ebbene si, i conigli sono animali che non tollerano le alte temperature, percui, sopratutto nei mesi estivi, evitiamo di tenerli in verande chiuse dove batte il sole: si trasformano in vere e proprie serre  con il rischio di provocare un colpo di calore.

Anche in casa, d’estate, le temperature possono alzarsi parecchio oltre la soglia da loro tollerata, percui è meglio utilizzare aria condizionata NON DIRETTA per rinfrescare l’ambiente per un pò  o ventilatori, sempre mai puntati sugli animali, utili ad un ricircolo di aria. Di contro, anche violenti correnti d’aria che si possono generare tra un balcone e l’altro risultano dannose, provocando riniti o raffreddori.

I cavi elettrici possono rappresentare una vera e propria tentazione da rosicchiare, con il rischio di folgorazioni. Possiamo sollevarli da terra o proteggerli con guaine di plastica a spirale.

Tappeti con frange molto lunghe possono rappresentare un pericolo: questi fili se rosicchiati e ingeriti per intero , possono rappresentare dei corpi estranei lineari che bloccano l’intestino con gravi conseguenze.

Anche l’utilizzo di detergenti aggressivi come ammoniaca e lisoformio possono generare esalazioni irritanti per le prime vie aeree di un animale che vive a diretto contatto con il pavimento. Vanno preferiti detergenti neutri o aceto di mele.

Poniamo attenzione alle ringhiere dei balconi: se sono abbastanza larghe da consentire al coniglio di passarci in mezzo, sarà buona norma rivestirle con una rete protettiva a maglie strette, vi è un tipo di plastica, di solito di colore verde, reperibile nei negozi di giardinaggio o bricolage.

Un capitolo a parte richiedono le piante ornamentali. alcune di esse possono essere molto tossiche (vedi tabella).

Piante molto tossiche Tutti i gigli

Azalea

Belladonna

Cicerchia a foglie larghe

Ciclamini

Mariuana

Mughetto

Nicotina

Oleandro

Portulaca

Rabarbaro

Ricino

Rododendro

Vinca rosea


Piante leggermente
tossiche
Albero di giada

Anturio

Begonia

Caladium

Convolvolo

Crisantemo

Dalie

Diffenbachia

Dracena

Edera

Elleboro

Filodendro

Gardenia

Geranio

Gladioli

Glicine

Hosta

Ibisco

Iris

Lantana

Lobelia

Nandina

Ortensia

Peonia

Poinsettia

Pothos

Shefflera

Stella di Natale