Cosa deve mangiare esattamente un coniglio per restare in salute?

In natura il coniglio sceglie di mangiare fieno di graminacee, erba fresca e altre piante di campo… e in casa?

I conigli sono erbivori stretti e la loro dieta deve essere costituita principalmente dal 25% di fibra, 15 % di proteine e solo il 3% di grassi.

In natura sceglierebbero fieno di graminacee, erba fresca e altre piante di campo, ma in mancanza di queste possiamo offrire loro verdura a foglia e fieno.

Alimento essenziale, il fieno  deve essere verde, profumato, privo di muffe e assolutamente non polveroso. Va lasciato sempre a disposizione e non solo sarà utile ad attivare tutte le funzioni digestive grazie alla sua lunga fibra, ma sarà anche un alleato insostituibile alla salute dei loro denti: si tratta infatti dell’alimento più adatto  a stimolare il  movimento masticatorio che ne regolerà il giusto consumo, i denti cresceranno dritti e privi di punte che potrebbero ferire lingua e guance.

Insalata, lattuga, finocchio, sedano e indivia possono costituire una buona base di verdura fresca a foglia chiara, da offrire ogni giorno e più volte al giorno, non bagnata e non fredda di frigorifero.

Le verdure scure, come cicoria, rucola e radicchio, così come il fieno di erba medica, vanno molto bene nei giovani e nelle mamme in allattamento poichè ricche in calcio, ma vanno poi progressivamente ridotte a partire dai sei mesi di età in quanto possono predisporre all’insorgenza di calcoli.

Andremo a preferire così le verdure chiare e il fieno di fleolo o di avena.

Infine vi è il pellet: un alimento concentrato ed energetico formulato sulla base di esigenze alimentari di piccoli e adulti. Di questo è buona norma non abusarne, sarà sufficiente una quantità pari a circa una tazza da caffè una volta al giorno.

Non esageriamo con la frutta! È molto ricca di zuccheri e potrebbe fermentare troppo se assunta in quantità eccessive o semplicemente portare ad un eccessivo aumento di peso. Anche la carota va offerta con parsimonia e non tutti i giorni poichè anch’essa ricca in zuccheri.

Teniamo sempre a mente questa regola generale: qualunque alimento o verdura nuova mai assaggiata dal nostro coniglio, andrà introdotta piano piano nella sua dieta senza bruschi cambiamenti!

Cosa sarà assolutamente vietato? Pasta, pane, biscotti, carboidrati, semi, mais e cereali: non sono adatti alla dieta del coniglio e molto pericolosi per la sua salute. Possono portare a fermentazioni anomale nel loro pancino con il rischio di gravi blocchi gastro intestinali.